Riminidamare

Identikit dell’Albergatore ideale.

Oggi avevo voglia di giocare così ho provato a immaginare il mio Albergatore Ideale.

Ho preso carta e penna e…

Come dovrebbe essere? Come si dovrebbe comportare? Quali caratteristiche dovrebbe avere?

Queste le prime domande che mi sono appuntata sul foglio prima di  iniziare a disegnare idealmente il profilo di colui che dovrebbe farmi vivere un’esperienza unica e indimenticabile.

Cosa ne pensate di questo esperimento?… Vediamo, intanto,  cosa ne è venuto fuori.

Il mio albergatore ideale:

Costruisce sogni… sì il mio albergatore ideale pensa in grande, è creativo e osa perché deve regalarmi un sogno. Non importa quanto dura il mio soggiorno, ma io per un week end, una settimana o un mese voglio fuggire dalla routine della vita quotidiana e vivere un sogno ed è questo che mi spinge ogni volta a fare una scelta piuttosto che un’altra in materia di viaggio/vacanza. Condividete? Quindi voglio che qualcuno faccia volare la mia fantasia già prima della partenza, non importa  come o dove, se offline o online ma voglio che mi spinga a vivere quello che mi racconta. Perché? Perché è sorprendente, è speciale, mi fa sentire che quell’esperienza è unica e  vale la pena di essere vissuta.

Sa acoltarmi e interpreta i miei bisogni… io in Hotel voglio sentirmi un’ospite, non un numero. Non solo, voglio anche sentirmi unica. Sono diversa da tutti gli altri per questo il mio albergatore deve  imparare a conoscermi, instaurare con me una relazione stabile e saper personalizzare i suoi servizi secondo le mie necessità.

E’ un tipo passionale… sì il mio albergatore ci mette il cuore in tutto ciò che fa e cerca di soddisfare al massimo  le mie richieste. Trasferisce la passione per il suo lavoro allo staff e tutti mi fanno sentire importante e soprattutto nel posto giusto! Insomma voglio che il mio albergatore abbia l’ospitalità nel suo DNA e sia capace di “fare trasfusioni”.

Ama e conosce il suo territorio… quando visito un luogo voglio entrare in contatto con la sua identità, voglio conoscer la sua gente, i suoi patrimoni, la sua storia, le sue tradizioni. Quindi ho bisogno che qualcuno mi guidi nella scoperta di un territorio e chi meglio di colui che mi ospita può darmi le giuste informazioni/indicazioni per vivere esperienze autentiche in un posto sconosciuto?

Conosce e utilizza le nuove tecnologie… si non voglio essere dimenticata, voglio mantenere un contatto. Pensate che bello sarebbe aprire una mail e trovare un pensiero da chi ti ha ospitato, come un augurio, un’offerta, un invito qualsiasi cosa purchè ti faccia sentire importante! E poi cosa c’è di meglio che poter costruire un sogno insieme a chi lo deve realizzare, dando consigli, idee e opinioni? O ancora, conoscere chi potrebbe condividere con te la prossima esperienza in Hotel? Oggi grazie ai social network tutto questo può succedere. Siete d’accordo?

E quelli che avete conosciuto in Riviera si avvicinano a questo identikit? Cosa ne pensate di loro?

Scrivete scrivete scrivete… sono curiosa dei vostri commenti!

P.S. Sono coinvolti anche gli albergatori a cui domando: quanto vi riconoscete in questo identikit?

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

     

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>